Fondato da Gianfranco Cusumano

Due soluzioni per salvare il pronto soccorso di Milazzo. Ecco quali sono

- Advertisement -

C’è una soluzione per il pronto soccorso di Milazzo che consenta di svolgere i lavori mantenendo il reparto al “Fogliani”.
È quanto emerso nel corso di una interlocuzione avuta oggi dal sindaco Pippo Midili con il dirigente generale dell’assessorato regionale della Salute, Salvatore Iacolino.
Il primo cittadino, che attende ancora la convocazione in Commissione Sanità dell’Ars che dovrebbe arrivare per la prossima settimana, si è fatto portavoce di quanto concordato con gli altri sindaci della necessità di salvaguardare un reparto chiave del “Fogliani” nel momento in cui dovranno partire i lavori di ammodernamento e potenziamento già appaltati. E ha rappresentato quelli che sarebbero i problemi per l’intera comunità a doversi spostare a Barcellona.
Midili ha ricordato al dirigente generale che lo scorso anno erano state prospettate delle soluzioni, quali la realizzazione di una tensostruttura o la messa a disposizione dei locali dell’ex reparto di psichiatria.
LE DUE SOLUZIONI. Il dottor Iacolino ha concordato sulla necessità di mantenere a Milazzo il pronto soccorso anche durante i lavori e ha prospettato due soluzioni: la prima prevede che i lavori vengano fatti alternativamente prima in una parte del reparto e poi nell’altra ala, mantenendone quindi la piena operatività, la seconda invece legata ad una tensostruttura avente però determinate caratteristiche in grado di assicurare il rispetto degli standard di sicurezza. Una tensostruttura di notevoli dimensioni, circa 250 metri, dotata di tutte le apparecchiature e la strumentazione necessaria a garantire il perfetto funzionamento di un pronto soccorso. Una tensostruttura che verrebbe realizzata di concerto con la Protezione Civile regionale.
«Vedremo a stretto giro quale delle due soluzioni attuare – ha detto Midili – ma ringrazio il direttore Iacolino per la disponibilità dimostrata e la sensibilità ad andare incontro ad un comprensorio che accoglie oltre centomila abitanti. La prossima settimana ci sarà una riunione operativa col direttore della Protezione Civile, Cocina per ulteriori verificare e poter così passare alla fase operativa. Nel frattempo ci è stato assicurato che nessun cantiere sarà aperto se non sarà data attuazione alla soluzione alternativa».

- Advertisement -

Condividi su

Ultime notizie

Al castello di Milazzo domenica c’è il Darwin Day

“Darwin Day” domenica prossima – 3 marzo - presso...

Movida a Milazzo, troppe persone nei locali: questura eleva sanzioni e sospende le licenze

Controlli amministrativi ad opera dei poliziotti del Commissariato di Milazzo hanno...
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Strade di Milazzo allagate, maggioranza diserta seduta consiliare e l’opposizione occupa l’aula

La minoranza consiliare questa sera ha occupato simbolicamente l'aula consiliare. Lorenzo Italiano, Damiano Maisano, Alessio Andaloro e Pippo Crisafulli hanno voluto portare l'attenzione sulla...

Milazzo, il Comune presenta mercoledì la nuova app per smartphone

Mercoledì 28 febbraio alle 9:00 in sala giunta si terrà la conferenza stampa di presentazione dei servizi innovativi presenti nell’App per smartphone e tablet...

Milazzo, aumenta l’uso di droghe: carabinieri denuciano nove giovani

STAI LEGGENDO MILAZZO 24. Nel fine settimana, i carabinieri della Compagnia di Milazzo coordinati dal capitano Andrea Ortolani hanno intensificato i controlli. Nel corso...