Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, posseggono imbarcazioni immatricolate all’estero: denunciata evasione per 8 milioni di euro

- Advertisement -

Detengono imbarcazioni da diporto immatricolate in registri esteri, ma non le dichiarano al fisco, per un valore di 8 milioni e mezzo di euro. Le Fiamme Gialle della Sezione Operativa Navale di Milazzo, guidata dal tenente Simone Ruggeri, nell’ambito dell’operazione “Hidden Yacht”, hanno individuato 16 imbarcazioni da diporto battenti bandiera estera nella disponibilità di contribuenti italiani che non hanno adempiuto alla prevista compilazione del quadro RW della dichiarazione dei redditi.

La frequente immatricolazione di unità navali da diporto presso stati esteri – fenomeno noto anche come “flagging out” – avviene soprattutto con lo scopo di eludere le normative nazionali fiscali e di sicurezza della navigazione.

- Advertisement -

Tuttavia, secondo quanto stabilito dalla disciplina del cosiddetto monitoraggio fiscale, le persone fisiche residenti in Italia hanno l’obbligo di indicare la disponibilità di tali imbarcazioni nell’apposita sezione del modello di dichiarazione dei redditi.

La costante attività di vigilanza costiera ha permesso ai militari della Sezione Operativa Navale di monitorare numerose imbarcazioni ormeggiate o che sono transitate nella circoscrizione di servizio del Reparto, che ricomprende le Isole Eolie e parte del versante tirrenico del litorale della provincia di Messina.

Al termine di un trasversale percorso info-investigativo, supportato dall’utilizzo delle banche dati in uso al Corpo, sono state individuate 16 imbarcazioni battenti bandiera straniera (principalmente Francia, Belgio Polonia e Regno Unito) non dichiarate dai proprietari per uno o più anni di imposta.

Il valore dei beni occultati al fisco, in base al totale delle annualità omesse, ammonta complessivamente a più di 8 milioni e mezzo di euro, per sanzioni previste che vanno dal 3% al 15% del valore del patrimonio non dichiarato per ogni anno di imposta.

Sono stati quindi segnalati ai competenti Reparti territoriali i responsabili, fra cui anche uno skipper professionista che ha adibito stabilmente l’unità navale estera all’attività di charter in acque territoriali.

Condividi su
Iscriviti al nuovo canale Whatsapp di Milazzo24.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ultime notizie

Sant’Opolo, la fonte scomparsa a Capo Milazzo

UN PO' DI STORIA. Fino alla fine degli anni...

Milazzo, tassa sui rifiuti: il consigliere Bagli presenta emendamento per agevolazioni

Il consigliere comunale Massimo Bagli ha presentato una proposta...

Da oltre dieci chiede stipendi arretrati per 130 mila euro: nuovo esposto di un milazzese alla Procura di Reggio Calabria

L'ex dipendente dell'Ato di Barcellona, il milazzese Tonino Puglisi...

Cocktail, Valeria La Fauci dell’istituto Guttuso di Milazzo sul podio del concorso “Lady Amarena Junior Fabbri”

All’Istituto professionale di stato per i servizi di enogastronomia...

Milazzo, in Marina non solo il Mercatino del cibo sano ma anche dell’Antiquariato e Artigianato

In Marina Garibaldi la seconda e quarta domenica del mese si terrà non solo il Mercatino del Cibo Sano ma anche quello dell'Antiquariato e...

Nasce a Milazzo il Circolo territoriale di Gioventù Nazionale. Sabato 13 aprile la presentazione

Nasce a Milazzo il Circolo territoriale di Gioventù Nazionale. E’ stato costituito il circolo territoriale “Zona Tirrenica“. Il Presidente sarà il ventenne milazzese Dario...

Milazzo, nessuna revoca per la concessione delle ex Cupole. «La Regione contesta l’abbandono ma non ha mai dato l’ok al recupero»

Gli si contestava di non avere avviato i lavori di riqualificazione dell'ex discoteca Le Cupole, sottolineando lo stato di abbandono, ma l'assegnazione definitiva dell'area...