Ultimo aggiornamento
venerdì, 14 Giugno 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, raccolta differenziata al 72%. Cinquantamila euro di verbali con le fototrappole

- Advertisement -

Raccolta dei rifiuti, dati incoraggianti nel mese di gennaio dove grazie anche all’operatività del CCR si è raggiunto quasi il 72 per cento. Infatti di questa percentuale, un punto e mezzo riguarda proprio i conferimenti di  ingombranti che sono stati depositati dai cittadini presso il Centro di raccolta di contrada Masseria. Inoltre grazie alle fototrappole sono stati elevati verbali per 50 mila euro.

Un dato sicuramente incoraggiante quello che conferma, suffragato anche dal report ufficiale dell’anno 2023, che Milazzo ha ormai metabolizzato la differenziazione dei rifiuti, raggiungendo, tra i Comuni con popolazione superiore ai 20 mila abitanti, un trend sicuramente importante nella graduatoria delle cittadine virtuose.

- Advertisement -

Infatti nei 12 mesi appena trascorsi a Milazzo sono stati smaltiti complessivamente 14 milioni di chili di rifiuti (di cui 10 milioni di differenziata e 4 milioni di indifferenziata), pari al 69,50 per cento.

I dati positivi riguardano soprattutto lo smaltimento di plastica e vetro, ma anche di cartone.  

 “Risultati impensabili sino a qualche anno fa – afferma il sindaco Pippo Midili – anche se sin dall’insediamento abbiamo cercato di invertire la rotta in una città dove praticamente non si differenziava se non per poche percentuali.  E grazie all’impegno dei cittadini, ma anche ai sempre più pressanti controlli del Comune nei confronti di alcuni “irriducibili” zozzoni, l’inversione di rotta è avvenuta.

Ogni giorno una città come Milazzo produce circa 16mila buste di spazzatura di qualsiasi tipologia. Se soltanto il 2% di queste, resta a terra, sono 320 buste. Ipotizziamo di avere 32 buste in dieci punti nevralgici di Milazzo, sembra che la città sia sporca, ma di fatto è solo il 2% della popolazione che non ha rispettato il quantum. L’ampiezza del territorio e il fatto che Milazzo abbia delle caratteristiche particolari come costruzioni abitative che sono dei condomini e non case singole in cui si va ad individuare immediatamente chi non rispetta il calendario, rende tutto difficoltoso. Tuttavia, siamo intervenuti con delle fototrappole e abbiamo fatto verbali per oltre 50mila euro. Per la maggior parte già pagati, e quindi abbiamo ristretto queste aree”.

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Fotografia subacquea, nel weekend a Capo Milazzo gare del campionato regionale

Il prossimo weekend ritornano le gare di fotografia subacquea...

Milazzo, cunicolo militare o rifugio antiaereo? Ritrovamento durante i lavori del nuovo parcheggio multipiano

STAI LEGGENDO MILAZZO 24. Un cunicolo militare, un rifugio...

Milazzo, l’accesso e il transito di autobus e pullman nel centro cittadino non sarà più libero

L’accesso e il transito e della sosta dei minibus,...

Leggi anche

Milazzo, denunciato il giovane che ha aggredito un docente dell’Istituto Da Vinci. La senatrice Bucalo: «Occorre la riforma del voto in condotta»

E' stato individuato e denunciato il diciassettenne che martedì pomeriggio ha aggredito un professore dell'Istituto tecnico Da Vinci di Milazzo. Lo studente avrebbe perso...

Milazzo, il Comprensivo Garibaldi-Piaggia saluta la dirigente Elvira Rigoli con una festa sulle orme del Gattopardo (VIDEO)

VIDEO. Una mega festa organizzata da tutti i plessi dell’IC Primo, infanzia, primaria e secondaria per salutare la Dirigente Elvira Rigoli che dopo tanti...

Gal Tirreno Eolie, Mario Sfameni nuovo presidente. Così il consiglio

Il Gal “Tirreno Eolie” ha una nuova guida. Al presidente uscente, il sindaco di Milazzo, Pippo Midili, giunto alla scadenza del mandato triennale, è...