Ultimo aggiornamento
domenica, 23 Giugno 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Raffineria Milazzo, concluso il riesame parziale Aia. Riduzione degli inquinanti entro 12 mesi

- Advertisement -

Riduzione delle emissioni di ossidi di azoto, anidride solforosa e polveri dagli impianti Topping 4 e Vacuum entro 12 mesi e un massiccio utilizzo di Fuel Gas al posto del classico olio combustibile. Lo prevede il riesame dell’Aia (Autorizzazione integrata ambientale) il cui iter si è concluso nei giorni scorsi con la pubblicazione del decreto n. 348 del 24 ottobre 2023 da parte del Ministero dell’Ambiente e delle Politiche Agricole. Il nuovo provvedimento riprende il parere istruttorio conclusivo del 21 settembre 2023 che ha ritenuto “accoglibile” l’istanza della Raffineria di Milazzo, anche se a specifiche condizioni. Alla Ram è richiesto, in particolare, entro 12 mesi di ridurre NOx (Ossidi di azoto) a 1.700 t/a, S02 a 3.000 t/a e le polveri di 14 forni a 175 t/a.

L’AIA é il provvedimento che autorizza l’esercizio di un’INDUSTRIA a determinate condizioni che garantiscono la conformità ai requisiti IPPC (prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento) 

IL FUEL OIL. L’efficienza di recupero dello zolfo dovrà essere pari almeno al 99,2%. Inoltre il parere chiede che ai forni degli impianti topping 4 e vacuum “sia garantita la massimìzzazione dell’uso di fuel gas, fermi restando i quantitativi minimi di fuel oil tecnicamente necessari ai fini dell’efficienza del sistema, nel rispetto delle seguenti percentuali in peso minime di fuel gas su base annuale: 50% di fuel gas per il topping 4 e 65% per il vacuum”. Ram, nel corso dell’iter del riesame, aveva evidenziato al ministero le “difficoltà tecniche” riscontrate per l’alimentazione a solo combustibile fuel gas del forno F1 dell’impianto topping 3 e “la necessità” di importare gas naturale dalla rete nazionale in sostituzione del fuel oil per soddisfare il fabbisogno energetico della raffineria. Il gestore aveva quindi richiesto di posticipare la prescrizione n. 6 nell’ambito di un successivo riesame dell’Aia con l’impegno di “massimizzare l’utilizzo di fuel gas nel forno F1 dell’impianto topping 4 e nel forno F1 dell’impianto vacuum, riducendo l’utilizzo di fuel oil al minimo possibile in funzione degli assetti operativi di raffinerìa”. 

- Advertisement -

Ad essere abrogata – su richiesta della società consortile paritaria tra Eni e Q8 – dunque, è la prescrizione n. 6 che prevedeva la conversione del forno F1 del topping 4 e del forno F1 de) vacuum da combustibile misto fuel oil/fuel gas a solo fuel: “II gestore – si legge –  entro 12 mesi dall’emanazione del presente provvedimento di riesame parziale, dovrà attuare una riduzione dei quantitativi massici annuali relativi ai parametri S02, NOx e polveri pari a quella che si otterrebbe utilizzando unicamente fuel gas quale combustibile ne! forno F1 dell’impianto di distillazione atmosferica – topping 4 (E3) e nel forno F1 dell’impianto di distillazione sotto vuoto – vacuum (E5)”.

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Milazzo, lungomare di Ponente: Vespa travolge pedone. Ferite una ragazza è una donna

Dopo quello tragico di stamattina si è verificato un...

ULTIMA ORA. Milazzo, incidente mortale all’alba. A perdere la vita un sedicenne alla guida di uno scooter

ULTIMA ORA. Incidente mortale stamattina, all'alba, in via Mangiavacca,...

Leggi anche

La siccità colpisce pure Milazzo, il sindaco Midili lancia l’allarme: «Troppi consumi nelle ore notturne». Calo della distribuzione

La siccità colpisce la Sicilia e Milazzo non è da meno. Quello che sembrava un fatto occasionale si sta rivelando una consuetudine che rischia...

Milazzo, l’associazione La Fenice inaugura la nuova sede a Piazza Nastasi

Una nuova sede per l'Associazione Giovanile "La Fenice". Sarà inaugurata domenica 23 giugno a Piazza Nastasi, 30. I locali saranno condivisi assieme al circolo...

Milazzo, revocati 289 passi carrabili. Ecco il motivo

Il comandante della Polizia locale, Giacomo Villari ha disposto l’avvio del procedimento di revoca di ben 289 passi carrabili presenti in città, sia nelle...