Fondato da Gianfranco Cusumano

Mamma ho perso…l’autobus. Il sindaco Midili nega la realizzazione di un parcheggio sotto il castello. Ma c’è chi ha dubbi

- Advertisement -

Se fosse un film si intitolerebbe “Mamma ho perso…l’autobus” ma invece di Macaulay Culkin come protagonista ci sarebbe il sindaco Pippo Midili, che improvvisamente si è perso strada facendo un parcheggio per pullman turistici. A ricoprire i ruoli di comprimari del nuovo capitolo politico di Milazzo sarebbero il consigliere di opposizione Damiano Maisano e Gugliemo Maneri, presidente di Italia Nostra Milazzo.

Midili: «Nessun parcheggio per autobus turistici sotto le mura del Castello. Quello che si sta realizzando è un intervento di riqualificazione urbana dell’area limitrofa alla cittadella fortificata per una migliore fruizione».

Andiamo per ordine. Dopo mesi in cui sui giornali, sui social e in aula consiliare si parla del contestato progetto sulla realizzazione di un “parcheggio” sotto le mura della cittadella fortificata e, in particolare, di un muro che copre il castello federiciano più grande d’Europa dal piano stradale, il sindaco Midili in una diretta facebook, improvvisamente, svela che nessuno aveva capito nulla: «Nessun parcheggio per autobus turistici sotto le mura del Castello di Milazzo. Quello che si sta realizzando è un intervento di riqualificazione urbana dell’area limitrofa alla cittadella fortificata per una migliore fruizione del territorio».

Italia Nostra cita un comunicato del comune del 25 marzo scorso: “…è prevista la realizzazione di un’area per la sosta dei bus turistici, al fine di consentire ai gruppi di giungere direttamente al Castello. Un modo per incentivare il turismo scolastico e dei croceristi

- Advertisement -

Le reazioni non si sono fatte attendere. Italia Nostra riprende un comunicato stampa ufficiale del comune di Milazzo: «In occasione della consegna dei lavori alla Daisen Spallina Associati del 25 marzo 2024  affermava “…è prevista la realizzazione di un’area per la sosta dei bus turistici, al fine di consentire ai gruppi di giungere direttamente al Castello. Un modo per incentivare il turismo scolastico e dei croceristi – ha detto il sindaco Midili. Sino ad ora praticamente era impossibile raggiungere con questi grossi mezzi il Borgo. Adesso invece i bus avranno un’area dedicata” . Qual’è la verità? – si chiede il presidente di Italia Nostra Guglielmo Maneri – In attesa di chiarimenti chiediamo la sospensione dei lavori».

Sud Chiama Nord coordinato dal consigliere comunale Damiano Maisano sviscera tutta la diretta in cui Midili si è soffermato su più aspetti della vicenda, ed in particolare sui risvolti della live facebook del deputato Ismaele La Vardera e del’ex vice ministro Laura Castelli che ha lanciato sibilline perplessità su tutta la gestione amministrativa.

Il coordinamento cittadino del partito di Cateno De Luca sottolinea che: la Presidente di “Sud Chiama Nord” Laura Castelli si è limitata a riferire, senza formulare accusa alcuna, voci circa presunti conflitti d’interesse “Naturalmente da verificare come aggiunto dall’Onorevole La Vardera durante la diretta” con ditte e professionisti molto attivi nel mondo dell’edilizia locale; Nessuna accusa è stata rivolta alla ditta che svolge i contestati lavori sotto le mura del Castello; Il Sindaco afferma che non ci sarà il parcheggio dei bus turistici al contrario di quanto dichiarato nell’articolo di stampa pubblicato nel sito ufficiale dell’ente il 21/11/2023 ancora oggi consultabile; Il sindaco afferma che il muretto è di appena 60 cm che verrà rivestito in pietra mentre invece basta andare sul posto per rendersi conto che la realtà supera la fantasia», conclude il coordinamento cittadino di Sud Chiama Nord.

Sud chiama Nord: «Il sindaco afferma che il muretto è di appena 60 cm che verrà rivestito in pietra mentre invece basta andare sul posto per rendersi conto che la realtà supera la fantasia»

LA REPLICA DI MIDILI. «Se quello che dite fosse vero, vi invito a  denunciarlo alla Procura della Repubblica e documentarlo » – ha detto Midili, durante la diretta –.   Perché criticare, esprimere il proprio parere è libertà, ma non va confuso con la possibilità di infangare la gente senza essersi prima documentati».
E il primo cittadino ha illustrato i documenti che riguardano quest’opera finanziata con fondi del Pnrr per circa 800 mila euro. «Il progetto è stato autorizzato nel 2023 in conferenza di servizi – ha detto – e i lavori sono iniziale nel dicembre scorso. Nessuno in questo lasso di tempo è intervenuto.  Non si  è mai parlato di parcheggio di bus turistici, perché la natura del progetto è ben altra; si tratta di abbattere le barriere architettoniche per aprire le porte della Cittadella Fortificata a tutte quelle persone che fino ad oggi sono state impossibilitate a visitarla».

Il meme di Zot su Milazzo 24

E mostrando la relazione progettuale ha evidenziato che l’area in questione era in “totale stato di abbandono, caratterizzata anche da alterazioni subite nel tempo con interventi di riporto di materiale non compatibile con lo stato naturale della stessa. Addirittura  nel corso delle verifiche è emerso che nella parete sud-ovest della fortificazione, vi fossero fenomeni erosivi dovute alle acque meteoriche dilavanti scavando sino alla fondazione della cinta spagnola. Quindi la spiegazione dell’intervento “finalizzato a rendere l’intero comparto fruibile ai diversamente abili”. «L’obiettivo è realizzare un percorso pedonale da poter essere utilizzato contemporaneamente da ogni visitatore,  con spazi verdi. L’intera zona è stata suddivisa in otto isole e solo una superficie di circa 450 mq sarà destinata per la sosta (non parcheggio) di bus turistici e/o mezzi di soccorso necessari durante le manifestazioni che si terranno all’interno del Castello. L’accesso è previsto direttamente dalla via Papa Giovanni XXII».

Condividi su
Iscriviti al nuovo canale Whatsapp di Milazzo24.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ultime notizie

Milazzo, chiesa di San Papino: restaurato il reliquiario ligneo monumentale

Si è concluso il lungo lavoro di restauro della macchina lignea che ospita numerose teche con reliquie di diversi Santi Martiri e che faceva...

Milazzo, guasto ad una tubazione: dalle 14 alle 19 il centro cittadino senza acqua

Per consentire la riparazione di un guasto improvviso alla tubazione comunale in via Luigi Rizzo, l’ufficio idrico ha comunicato che oggi – 23 maggio...

Giorno della Legalità, lettera aperta dei Medici Ambientalisti alla Procura: «Intervenga sui lavori ai piedi del Castello di Milazzo»

Il responsabile dell'Associazione Medici ambientalisti (Isde) Peppe Falliti ha scritto una lettera aperta alla Procura di Barcellona chiedendo «alla Giustizia» - nel "Giorno della...