Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo ago della bilancia nell’assegnazione del seggio all’Ars tra Laccoto e Genovese

- Advertisement -

Milazzo diventa l’ago della bilancia nell’assegnazione del seggio al’Assemblea regionale conteso tra il deputato Pippo Laccoto e Luigi Genovese. il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, che ha disposto un’istruttoria con la quale ha accolto le istanze di tutte le parti, stabilendo che la Prefettura dovrà fare verifiche entro 120 giorni. Il Cga ha stabilito con una ordinanza di verificare il dato di Milazzo (Sezioni 3 e 32) e Giardini Naxos (sezione 6) che determinerebbe l’elezione di uno o dell’altro. Nello specifico l’ex deputato Genovese rimasto fuori dall’Ars ha chiesto di verificare le incongruenze nei verbali.

Sulla questione è intervenuto il senatore della Lega Nino Germanà, commissario della Lega a Messina. «L’organo ha stabilito nell’ordinanza di verificare il dato di Milazzo, mentre la verifica che l’ex deputato Genovese ha chiesto riguarda solo incongruenze nei verbali ma mai voti in concreto mancanti, come quelli di Milazzo per Laccoto.
Avendo il CGA disposto l’approfondimento istruttorio su tutte le doglianze sollevate dalle parti, e quindi anche quelle di Laccoto nell’appello incidentale, non vi è nessuna possibilità che il seggio cambi destinazione. Laccoto resta deputato, come decretato oggi dal CGA fino alla decisione del giudizio, per la quale dovremmo ancora attendere parecchi mesi e forse qualche anno, ma lo resterà soprattutto al momento della sentenza.
Respingiamo le fake news. Chi racconta una storia diversa lo fa con l’esplicito intento di lasciare in vita una flebile speranza dell’agognato seggio per ottenere qualche consenso in più”.

- Advertisement -

In ogni caso sarà la prefetta di Messina o un suo delegato, entro 120 giorni, ad occuparsi della delicata fase delle operazioni di verifica che riguarderà molte sezioni. All’esito, il Cga deciderà a quale lista sarà assegnato il seggio.

Laccoto ha impugnato incidentalmente la sentenza del Tar di Palermo rivendicando il riconoscimento di un numero di voti ancora maggiore, non meno di 130, di quello che gli ha consentito di assumere la carica di deputato all’Ars.

Laccoto aveva ottenuto 4790 preferenze nella lista “Lega-Prima l’Italia”, eletto a discapito di Luigi Genovese che invece aveva ottenuto 9233 preferenze nella lista dei Popolari e Autonomisti.


Condividi su
Iscriviti al nuovo canale Whatsapp di Milazzo24.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ultime notizie

Sant’Opolo, la fonte scomparsa a Capo Milazzo

UN PO' DI STORIA. Fino alla fine degli anni...

Milazzo, tassa sui rifiuti: il consigliere Bagli presenta emendamento per agevolazioni

Il consigliere comunale Massimo Bagli ha presentato una proposta...

Da oltre dieci chiede stipendi arretrati per 130 mila euro: nuovo esposto di un milazzese alla Procura di Reggio Calabria

L'ex dipendente dell'Ato di Barcellona, il milazzese Tonino Puglisi...

Cocktail, Valeria La Fauci dell’istituto Guttuso di Milazzo sul podio del concorso “Lady Amarena Junior Fabbri”

All’Istituto professionale di stato per i servizi di enogastronomia...

Milazzo, abbandono di tartarughe di acqua dolce. Carmelo Isgrò (Museo del mare): «E’ una vera emergenza»

Oggi un'altra “tartaruga d’acqua dolce” ritrovata nella spiaggia di Ponente a Milazzo. Secondo il biologo Carmelo Isgrò, direttore del Mu.Ma di Milazzo (Museo del...

Sciopero nazionale dei trasporti. Caronte & Tourist ha predisposto i servizi minimi da assicurare nello Stretto di Messina e tra la Sicilia e le...

In previsione dello sciopero nazionale dei trasporti proclamato dalle Confederazioni CGIL e UIL e dalle rispettive federazioni di categoria per la giornata di giovedì...

Milazzo, tassa sui rifiuti: il consigliere Bagli presenta emendamento per agevolazioni

Il consigliere comunale Massimo Bagli ha presentato una proposta di modifica di alcuni articoli del regolamento per la disciplina della tassa dei rifiuti, nella...