Ultimo aggiornamento
sabato, 20 Luglio 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, inaugurato il Ccr e già si pensa al secondo. Ecco cosa sapere: dagli orari alla…tessera sanitaria

- Advertisement -

VIDEO. E’ stato inaugurato dal sindaco Pippo Midili il Centro comunale di raccolta sito in contrada Masseria, alle porte di Milazzo nella strada che collega Parco ad Archi, nell’area dove un tempo sorgeva l’ex ipermercato Carrefour.

GLI ORARI. Il Centro comunale di raccolta sarà operativo già da martedì nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì 8-12, martedì e giovedì 14-18, sabato e domenica 8-12 e 15-19.

- Advertisement -

IL CODICE FISCALE. Un servizio operativo sette giorni su sette. Basta presentarsi con il codice fiscale del titolare dell’utenza Tari (il servizio è riservato solo alle utenze domestiche) e nel rispetto di quanto previsto dal regolamento si potrà lasciare il rifiuto, a seconda della tipologia. Al momento non c’è una premialità, ma l’obiettivo, da qui ai prossimi 12 mesi, è non solo incrementare di un 3 per cento il dato della “differenziata” (la Regione ha aumentato la percentuale per premiare i Comuni dal 65 al 75 per cento), in maniera tale da avvicinarci a quel dato».
La struttura, realizzata grazie ad un doppio finanziamento regionale di complessivi 800 mila euro, rappresenta un ulteriore supporto alla raccolta differenziata che in città ha raggiunto negli ultimi tempi il 70 per cento. All’interno, oltre ad un locale a disposizione della Caruter, che si occuperà della gestione con proprio personale, le vasche dove conferire i rifiuti differenziati, un sofisticato sistema di controllo con telecamere a rilevamento termico e dinamico e poi un percorso di accesso per favorire i mezzi che transitano all’interno della struttura.

IL SECONDO CCR. Il sindaco Pippo Midili ha già anticipato che si sta lavorando alla realizzazione di un secondo Ccr, magari un po’ più vicino al centro. «Mettere a disposizione della città quest’opera è motivo di grande soddisfazione – ha detto il sindaco Midili –, visto che quando ci siamo insediati c’era solo una vasta area sotto sequestro da parte dell’Autorità giudiziaria, in quanto non solo strapiena di immondizia, ma anche luogo idoneo di pascolo di pecore e maiali. Abbiamo rifatto il progetto, riavviato le procedure e ottenuto le risorse per svolgere i lavori. Adesso, la struttura è pienamente funzionante e potrà accogliere da subito i cittadini che devono smaltire ingombranti, Raee (apparecchiature elettriche ed elettroniche) e altro materiale tutti i giorni, ad orari stabiliti senza abbandonarli così più in strada, come purtroppo finora è accaduto».

LA VIDEO INTERVISTA HA IL FORMATO OTTIMALE PER SMARTPHONE


1 commento

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Leggi anche

L’indiscrezione. Milazzo, Pronte le dimissioni dell’assessore Impellizzeri. Tra i papabili Natascia Fazzeri, già segretario del Pd

L'INDISCREZIONE. Ancora non c'è nulla di ufficiale ma a Palazzo dell'Aquila in molti giurano che nei prossimi giorni potrebbero esserci novità in giunta. Secondo...

Tutto pronto per la seconda serata di E20Mylae24 al Castello di Milazzo: un pieno di degustazioni e musica

"Buona la prima" è l’espressione perfetta per descrivere la serata di apertura di E20Mylae24, che ieri sera, venerdì 12 luglio, ha registrato una notevole...

Milazzo, si sono insediati dieci vigili urbani stagionali. Ecco chi sono

Si sono insediati oggi a palazzo dell’Aquila altri dieci vigili urbani che l’Amministrazione ha voluto assumere per i prossimi due mesi per rafforzare l’organico...