Ultimo aggiornamento
domenica, 16 Giugno 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, nascondeva droga nel comodino della camera da letto. Ventisettenne arrestato dai Carabinieri

- Advertisement -

I Carabinieri della Compagnia di Milazzo, con il supporto dei militari del Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi (CT), hanno arrestato, in flagranza di reato, un 27enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, presunto responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

Durante i servizi di controllo del territorio, i Carabinieri avevano notato un insolito movimento di persone, perlopiù giovani, noti quali assuntori di droghe, nei dintorni dell’abitazione dell’indagato. Sulla scorta degli elementi raccolti, i militari hanno approfondito le verifiche ed eseguito una perquisizione domiciliare. L’intuito investigativo dei Carabinieri si è rivelato fondato visto che laperquisizione ha permesso di trovare e sequestrare quasi 100 grammi di droga sintetica, abilmente occultata nel comodino della camera da letto. Inoltre, nel corso della perquisizione, i militari dell’Arma hanno trovato e sequestrato anche un bilancino di precisione, materiale verosimilmente utilizzato per il confezionamento dello stupefacente e la somma di 490 euro in banconote di vario taglio, ritenuta provento dell’illecita attività. 

- Advertisement -

All’interno dell’abitazione, i Carabinieri hanno identificato e sottoposto a perquisizione un 19enne, già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di una dose di marijuana, motivo per il quale è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di droghe. 

Ultimate le formalità di rito, il 27enne è stato arrestato e ristretto presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La droga sequestrata, invece, è stata inviata ai Carabinieri del R.I.S. di Messina per le analisi di laboratorio.

Proseguono i servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, di concerto con la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, guidata dal Dr. Giuseppe Verzera, al fine di fornire un’incisiva attività di prevenzione e di dissuasione dei malintenzionati dal compimento di specifici illeciti nell’ambito dello spaccio di droghe.

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

La “peste grande” e la sanità nel XIV secolo a Milazzo. Il primo lazzaretto nella chiesa di S. Marta

UN PO' DI STORIA. Crudelissime pestilenze afflissero la Sicilia...

Milazzo Cult Festival, ad inaugurare c’è Rocco Barbaro con il libro “Frutti diversi”

Primi due appuntamenti nel fine settimana col "Milazzo cult...

Terremoto politico a Milazzo, il sindaco Midili contro tutti: verso l’azzeramento della giunta

La notizia era nell'aria da settimane ma il messaggio...

Milazzo, restyling del piazzale di fronte la stazione ferroviaria: chiusura lavori anticipata di sei mesi

I lavori di restyling del piazzale antistante la stazione...

Leggi anche

Finali nazionali di pool 8-15, la sala palabiliardo di Milazzo porta a casa il titolo di campione d’Italia e un secondo posto

Si sono concluse le finali nazionali di pool 8-15 a Roma (Number One, Ostia). Hanno preso parte sette atleti della sala Palabiliardo Milazzo, portando...

Museo del mare di Milazzo, ripartono i lavori all’ex Asilo Calcagno di Vaccarella

Si riparte con la riqualificazione dell'ex Asilo calcagno di Vaccarella. La ditta Flli. Destro di Tortorici è subentrata alla “Sgro Alberto Alvaro” di Maletto...

«Una donna semplice dal grande sorriso». Milazzo tributa l’ultimo saluto alla Contessa Maria Mina Rizzo, figlia dell’eroe Luigi

“Una donna semplice dal grande sorriso”. Così padre Saverio Cento ha ricordato Maria Guglielmina Rizzo, figlia dell’eroe milazzese Luigi Rizzo durante l'omelia. Al Santuario...