Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, ristrutturazione dell’Asilo Calcagno. Transazione da 35 mila euro. Evitato scontro legale tra Comune e ditta

- Advertisement -

STAI LEGGENDO MILAZZO 24. Si è conclusa con una transazione lo scontro tra il comune di Milazzo e la ditta Sgro geom. Alvaro Daniele” di Maletto che si è aggiudicato l’appalto da 555 mila euro (al netto del ribasso del 30,84%) per il recupero dell’Asilo Calcagno.

Secondo quanto risulta a Milazzo 24, il comune che sosteneva il mancato avvio dei lavori pagherà 35 mila euro e chiudere la partita.

- Advertisement -

Scongiurata, dunque, una causa legale che sembrava scontata dopo la rescissione del contratto promossa dall’amministrazione la quale contestava il mancato avvio dei lavori a distanza di mesi dalla consegna in quanto «bloccati in modo arbitrario». Posizione diversa quella dell’impresa di Maletto specializzata in lavori di restauro che, invece, sosteneva di avere realizzato oltre 100 mila euro di interventi propedeutici e l’impossibilità di avviare concretamente il recupero dell’immobile in quanto – sosteneva – il progetto appaltato era stato totalmente stravolto e, comunque, mancavano nulla osta definitivi e indispensabili per la prosecuzione dei lavori come gli scavi o il rifacimento di intonaci.  

L’appalto sarebbe stato assegnato senza avere fatto precedentemente i “saggi esplorativi” per verificare la stabilità delle fondazioni e delle pareti interne oltre ad indagare sulla presenza di reperti archeologici

L’appalto che dovrebbe portare alla realizzazione di un museo delle tradizioni marinare, infatti, sarebbe stato assegnato senza avere fatto precedentemente i “saggi esplorativi” per verificare la stabilità delle fondazioni e delle pareti interne oltre ad indagare sulla presenza di reperti archeologici. Il nulla osta della Soprintendenza rilasciato dopo l’indagine ancora oggi sarebbe solo parziale.

Stamattina gli operai della ditta Sgro geom. Alvaro Daniele ha smontato le impalcature e portato via le attrezzature.

In una nota del 4 dicembre scorso l’azienda catanese addebitava «negligenza e superficialità della commettente» ed elencava una serie di mancanze: contestava la bozza di perizia di variante redatta unilateralmente che contiene modifiche sostanziali…e quindi sulla base di questa bozza di perizia non si dovranno più eseguire oltre l’80% dei lavori appaltati all’impresa e realizzare invece un’opera completamente diversa da quella appaltata».

I 35 mila euro riconosciuti alla ditta colmerebbero i costi sostenuti per la realizzazione del cantiere (ad esempio le impalcature), scerbatura dell’immobile storico e la rimozione di parte del pavimento per consentite i saggi della Soprintendenza.

La questione era stata sollevata dal consigliere comunale di “Sud chiama Nord” Damiano Maisano. «Da cittadino e rappresentante delle istituzioni sono contento che la vicenda si sia risolta pacificamente evitando lunghi e dispendiosi contenziosi legali – dice a Milazzo 24 – ma, nel contempo, non posso che rimanere perplesso sulla gestione di tutto l’appalto. Prima si dice che la ditta non aveva svolto alcun lavoro e poi si riconoscono 35 mila euro. Senza considerare che nonostante gli annunci avvenuti oltre un anno fa sull’avvenuto finanziamento, dalla regione ancora oggi non risulterebbe trasferito nemmeno un euro».

L’intento dell’amministrazione è quello di scorrere la graduatoria e aggiudicare la gara alla ditta seconda classificata.

Condividi su
Iscriviti al nuovo canale Whatsapp di Milazzo24.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ultime notizie

Sant’Opolo, la fonte scomparsa a Capo Milazzo

UN PO' DI STORIA. Fino alla fine degli anni...

Milazzo, tassa sui rifiuti: il consigliere Bagli presenta emendamento per agevolazioni

Il consigliere comunale Massimo Bagli ha presentato una proposta...

Da oltre dieci chiede stipendi arretrati per 130 mila euro: nuovo esposto di un milazzese alla Procura di Reggio Calabria

L'ex dipendente dell'Ato di Barcellona, il milazzese Tonino Puglisi...

Cocktail, Valeria La Fauci dell’istituto Guttuso di Milazzo sul podio del concorso “Lady Amarena Junior Fabbri”

All’Istituto professionale di stato per i servizi di enogastronomia...

Milazzo, in Marina non solo il Mercatino del cibo sano ma anche dell’Antiquariato e Artigianato

In Marina Garibaldi la seconda e quarta domenica del mese si terrà non solo il Mercatino del Cibo Sano ma anche quello dell'Antiquariato e...

Nasce a Milazzo il Circolo territoriale di Gioventù Nazionale. Sabato 13 aprile la presentazione

Nasce a Milazzo il Circolo territoriale di Gioventù Nazionale. E’ stato costituito il circolo territoriale “Zona Tirrenica“. Il Presidente sarà il ventenne milazzese Dario...

Sant’Opolo, la fonte scomparsa a Capo Milazzo

UN PO' DI STORIA. Fino alla fine degli anni ’60 un rivolo d’acqua sgorgava ancora da una  parete di roccia di contrada Manica: era la...