Ultimo aggiornamento
sabato, 20 Luglio 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Pronto soccorso di Milazzo, ancora una nuova ipotesi. Il disappunto del Centrosinistra

- Advertisement -

Il Coordinamento del Centro Sinistra di Milazzo «manifesta disappunto» nel leggere le cronache locali «e manifesta sconcerto» nell’apprendere che si continua a cambiare idea sulla futura collocazione del Pronto soccorso di Milazzo e quindi quale parte dell’Ospedale ristrutturare. Le nuove indiscrezioni parlano della realizzazione del nuovo reparto d’emergenza non nell’ex reparto di psichiatria che oggi ospita gli ambulatori, come stabilito un mese fa dal nuovo commissario dell’Asp Giuseppe Cuccì, ma di fronte all’attuale ingresso, nei locali che ospitano gli uffici della direzione sanitaria. Una scelta che modificherebbe anche l’ingresso principale (trasferito sulla via Grazia) e la fruizione generale della struttura ospedaliera. L’attuale parcheggio a ridosso dell’ingresso principale, ad esempio, sarebbe riservato solo alle ambulanze e a coloro che devono accedere al pronto soccorso. Una ipotesi ancora al vaglio ma in fase di valutazione.

La scelta modificherebbe anche l’ingresso principale ,trasferito sulla via Grazia, e la fruizione generale della struttura ospedaliera

«Questo significa che i lavori sono ancora tutti da inventare e programmare – si legge nella nota – In tutto questo rimane ancora chiuso il Pronto soccorso dell’Ospedale di Barcellona e quindi tutte le difficoltà che affrontano i cittadini, nell’accedere alle strutture delle due cittadine, restano immutate. A cosa è servito inviare un nuovo, l’ennesimo, Commissario a dirigere l’Azienda Sanitaria della Provincia di Messina se poi non gli si danno reali poteri decisionali per far funzionare al meglio la Sanità nei nostri territori? Chiediamo, ancora una volta rispetto per i cittadini e certezze su cosa i vertici della Sanità Regionale hanno deciso per questo nostro comprensorio nell’indifferenza dei Sindaci del Distretto Socio-Sanitario 27 che, finora, non hanno ritenuto far sentire forte la loro voce a difesa della Salute pubblica.
Ci permettiamo di ricordare a tutti coloro che hanno enormi responsabilità per non aver fatto o per aver fatto male ciò che era loro dovere istituzionale nell’essere al servizio dei cittadini, che esiste ancora l’istituto delle dimissioni».

- Advertisement -

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Leggi anche

Milazzo, al Nuovo circolo Tennis e Vela corso per 120 baby arcieri della Pama Archery di Mike Palumbo. Il video dei record

VIDEO. Si è concluso dopo un mese lo stage con oltre 120 baby arcieri al Nuovo Circolo Tennis e Vela di Milazzo organizzato dalla...

L’indiscrezione. Milazzo, Pronte le dimissioni dell’assessore Impellizzeri. Tra i papabili Natascia Fazzeri, già segretario del Pd

L'INDISCREZIONE. Ancora non c'è nulla di ufficiale ma a Palazzo dell'Aquila in molti giurano che nei prossimi giorni potrebbero esserci novità in giunta. Secondo...

L’amministrazione Midili ricorre in Appello contro il consigliere Lorenzo Italiano. In ballo 60 mila euro di versamenti all’Inps

Il comune di Milazzo ricorre in appello e continua un contenzioso con l’attuale consigliere di opposizione Lorenzo Italiano. La questione risale al 2015 quando...