Fondato da Gianfranco Cusumano

Pronto soccorso di Milazzo, ancora una nuova ipotesi. Il disappunto del Centrosinistra

- Advertisement -

Il Coordinamento del Centro Sinistra di Milazzo «manifesta disappunto» nel leggere le cronache locali «e manifesta sconcerto» nell’apprendere che si continua a cambiare idea sulla futura collocazione del Pronto soccorso di Milazzo e quindi quale parte dell’Ospedale ristrutturare. Le nuove indiscrezioni parlano della realizzazione del nuovo reparto d’emergenza non nell’ex reparto di psichiatria che oggi ospita gli ambulatori, come stabilito un mese fa dal nuovo commissario dell’Asp Giuseppe Cuccì, ma di fronte all’attuale ingresso, nei locali che ospitano gli uffici della direzione sanitaria. Una scelta che modificherebbe anche l’ingresso principale (trasferito sulla via Grazia) e la fruizione generale della struttura ospedaliera. L’attuale parcheggio a ridosso dell’ingresso principale, ad esempio, sarebbe riservato solo alle ambulanze e a coloro che devono accedere al pronto soccorso. Una ipotesi ancora al vaglio ma in fase di valutazione.

La scelta modificherebbe anche l’ingresso principale ,trasferito sulla via Grazia, e la fruizione generale della struttura ospedaliera

«Questo significa che i lavori sono ancora tutti da inventare e programmare – si legge nella nota – In tutto questo rimane ancora chiuso il Pronto soccorso dell’Ospedale di Barcellona e quindi tutte le difficoltà che affrontano i cittadini, nell’accedere alle strutture delle due cittadine, restano immutate. A cosa è servito inviare un nuovo, l’ennesimo, Commissario a dirigere l’Azienda Sanitaria della Provincia di Messina se poi non gli si danno reali poteri decisionali per far funzionare al meglio la Sanità nei nostri territori? Chiediamo, ancora una volta rispetto per i cittadini e certezze su cosa i vertici della Sanità Regionale hanno deciso per questo nostro comprensorio nell’indifferenza dei Sindaci del Distretto Socio-Sanitario 27 che, finora, non hanno ritenuto far sentire forte la loro voce a difesa della Salute pubblica.
Ci permettiamo di ricordare a tutti coloro che hanno enormi responsabilità per non aver fatto o per aver fatto male ciò che era loro dovere istituzionale nell’essere al servizio dei cittadini, che esiste ancora l’istituto delle dimissioni».

- Advertisement -

Condividi su
Iscriviti al nuovo canale Whatsapp di Milazzo24.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ultime notizie

Sant’Opolo, la fonte scomparsa a Capo Milazzo

UN PO' DI STORIA. Fino alla fine degli anni...

Milazzo, tassa sui rifiuti: il consigliere Bagli presenta emendamento per agevolazioni

Il consigliere comunale Massimo Bagli ha presentato una proposta...

Da oltre dieci chiede stipendi arretrati per 130 mila euro: nuovo esposto di un milazzese alla Procura di Reggio Calabria

L'ex dipendente dell'Ato di Barcellona, il milazzese Tonino Puglisi...

Cocktail, Valeria La Fauci dell’istituto Guttuso di Milazzo sul podio del concorso “Lady Amarena Junior Fabbri”

All’Istituto professionale di stato per i servizi di enogastronomia...

Da oltre dieci chiede stipendi arretrati per 130 mila euro: nuovo esposto di un milazzese alla Procura di Reggio Calabria

L'ex dipendente dell'Ato di Barcellona, il milazzese Tonino Puglisi ritorna all'attacco. Dopo essersi rivolto alla Procura di Reggio Calabria senza riscontro, il legale di...

Milazzo, i fedeli di religione islamica salutano il Ramadan con una festa all’Area Marina Protetta

L'area Marina Protetta di Capo Milazzo ha ospitato i festeggiamenti per la fine del Ramadan 2024. Tutti i ragazzi coinvolti nei progetti di accoglienza...

Medaglie d’argento e di bronzo per il Badminton Milazzo al 5° Torneo Primavera di Misterbianco

Ottimi risultati per il Badminton Milazzo al 5° Torneo Primavera di Misterbianco. Grande partecipazione a livello siciliano con la presenza anche di atleti provenienti...