Ultimo aggiornamento
domenica, 16 Giugno 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Sandra Milo fu ospite a Milazzo nel 2010 e 2016. I ricordi di Salvo Presti e Pierpaolo Ruello

- Advertisement -

STAI LEGGENDO MILAZZO 24. Sandra Milo, l’attrice scomparsa oggi a 90 anni, fu premiata a Milazzo in due occasioni: il 2010 nel corso del Milazzo Film Festival diretto da Salvo Presti e nel 2016 quando fu premiata sul palco di via Medici a Milazzo in occasione del MareFestival-Premio Troisi di Salina.

Nel 2010 ad accoglierla fu il regista Salvo Presti. «Oltre ad essere premiata fece uno spettacolo a piazza Duomo con Pino Strabioli e le musiche del milazzese Fabio Sodano per celebrare i 50 anni del film “La dolce vita” di Federico Fellini. Mi ricordo la sua professionalità ma anche fragilità. In albergo mi confidò che soffriva per il fatto che tutte le persone che stimava e a cui aveva voluto bene no c’erano più», racconta a Milazzo 24.

- Advertisement -

Nel 2016 fu intervistata in via Medici dove fece un bagno di folla. Accanto a lei il direttore artistico Massimiliano Cavaleri, l’assessore Pierpaolo Ruello e la conduttrice Nadia La Malfa. «E’ stata l’unica artista tra tutte quelle premiate a ringraziarmi per telefono il giorno dopo – ricorda Cavaleri –  Lei era una donna d’altri tempi dalla grande semplicità. Queste sono le piccole cose con cui si può misurare la grandezza di un’artista. Da un lato era una diva portava con se anche il suo stilista ma dall’altra parte si adattava, era semplice e non era per niente capricciosa. Ricordo quando la premiai a Milazzo. Fu una delle poche, insieme a Enzo Decaro, a piangere dopo aver ricevuto il premio. Era molto commossa perché lei da giovanissima aveva conosciuto Troisi».

Ruello a Milazzo 24 aggiunge anche un aneddoto. «Era una vera diva. E‘ stata tutto il pomeriggio con i tacchi e aveva problemi a camminare. Dovevamo andare all’inaugurazione di una mostra dove era prevista la sua presenza prima della cerimonia serale. Gli abbiamo proposto di cambiare calzature e mettersi comoda, ma ha resistito fino alla fine».

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

La “peste grande” e la sanità nel XIV secolo a Milazzo. Il primo lazzaretto nella chiesa di S. Marta

UN PO' DI STORIA. Crudelissime pestilenze afflissero la Sicilia...

Milazzo Cult Festival, ad inaugurare c’è Rocco Barbaro con il libro “Frutti diversi”

Primi due appuntamenti nel fine settimana col "Milazzo cult...

Terremoto politico a Milazzo, il sindaco Midili contro tutti: verso l’azzeramento della giunta

La notizia era nell'aria da settimane ma il messaggio...

Milazzo, restyling del piazzale di fronte la stazione ferroviaria: chiusura lavori anticipata di sei mesi

I lavori di restyling del piazzale antistante la stazione...

Leggi anche

Il centrosinistra guarda il “bicchiere mezzo pieno”: «Quasi la metà dei milazzesi ha espresso contrarietà verso l’amministrazione Midili»

Il coordinamento del centrosinistra Milazzo commenta il risultato delle elezioni europee e guarda il bicchiere…mezzo pieno. Nonostante il Pd abbia raccolto il 12,76% dei...

Milazzo, sordità, chirurgia del naso, deficit uditivi nei bimbi: 100 specialisti a confronto sulle nuove frontiere chirurgiche

Oltre 100 specialisti a confronto sulle nuove frontiere chirurgiche, cliniche e terapeutiche con argomenti che riguardano tumori del rinofaringe, sordità, chirurgia del naso, deficit...

«Una donna semplice dal grande sorriso». Milazzo tributa l’ultimo saluto alla Contessa Maria Mina Rizzo, figlia dell’eroe Luigi

“Una donna semplice dal grande sorriso”. Così padre Saverio Cento ha ricordato Maria Guglielmina Rizzo, figlia dell’eroe milazzese Luigi Rizzo durante l'omelia. Al Santuario...