Ultimo aggiornamento
domenica, 23 Giugno 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, premio “Cittadino Semplice” in ricordo di Bartolo Cannstrà. L’intervento di don Luigi Ciotti

- Advertisement -

Si è svolta a Palazzo D’Amico la cerimonia di consegna del premio speciale “Cittadino Semplice”, ideato dall’associazione culturale “Città Invisibili”  che ogni anno consegna il riconoscimento ad una personalità di spicco. Quest’anno il premio è stato assegnato a don Luigi Ciotti e alla memoria di  Bartolo Cannistrà, per decenni docente al Liceo classico Impallomeni di Milazzo, presidente  delle associazioni “Società Milazzese di Storia Patria” ed “Italia Nostra”, promotore a Milazzo della Lute (Università terza età) di cui ha presieduto il Comitato scientifico.

Il sindaco Pippo Midili con le figlie del professore Bartolo Cannistrà

Dopo l’introduzione di  Alessio Pracanica, il presidente dell’associazione,  Santo Laganà ha spiegato la motivazione del riconoscimento alla memoria di  Cannistrà e di don Ciotti.  A consegnare il premio, ritirato dalle figlie di Cannistrà, il sindaco Pippo Midili, quale rappresentante della Città, perché quello conferito allo scomparso –ha detto Laganà- è il premio della Città.Ed il Sindaco ha considerato giusti i riconoscimenti, attribuendo al premio un grandissimo valore, sostenendo che è il gesto che conta e che Cannistrà merita. Letta la motivazione, i ringraziamenti della figlia Giuliana, pure da parte della madre, il ricordo del padre e un accenno al suo operato disimpegnato sempre con amore per la Città e senza mai pensare a tornaconti personali.

- Advertisement -

Pracanica, citando aneddoti personali , si è soffermato soprattutto nell’esaltare l’umiltà del professore Cannistrà.Quindi, l’intervento di Don Luigi Ciotti, il quale, traendo spunto e stimolato dalle domande di Pracanica e Laganà, ha effettuato un intervento ad ampio raggio dopo un accenno a Gigliopoli, soffermandosi poi a lungo sugli effetti della guerra in atto che impegna Israele, Hamas e Gaza, facendo riferimento al problema delle vittime, dei bambini, alle mamme che scrivono sul loro corpo il nome dei figli presi in ostaggio.  Quindi  ha posto l’accento sui disastri socio-ambientali; ha parlato dei cittadini in povertà assoluta; ha evidenziato la dispersione scolastica, in un’Italia che è culla della civiltà; ha invitato ad essere orgogliosi della nostra terra e a prendere atto che l’accoglienza deve cominciare dentro le nostre realtà.

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Milazzo, lungomare di Ponente: Vespa travolge pedone. Ferite una ragazza è una donna

Dopo quello tragico di stamattina si è verificato un...

ULTIMA ORA. Milazzo, incidente mortale all’alba. A perdere la vita un sedicenne alla guida di uno scooter

ULTIMA ORA. Incidente mortale stamattina, all'alba, in via Mangiavacca,...

Leggi anche

Il comune di Milazzo aderisce al progetto “Disability card”. Servizi e benefici per i diversamente abili. Come richiederla

A distanza di due anni dall’atto di indirizzo del consiglio comunale promosso dalla consigliera Fabiana Bambaci, l’amministrazione comunale ha aderito al progetto Disability card,...

Giochi Matematica dell’Università Bocconi, l’Istituto Impallomeni di Milazzo primo della Sicilia. Con questi studenti

Nella classifica nazionale della competizione “Gare a squadre 2024 dei Giochi Matematici”, organizzati dall’Università “Bocconi” di Milano, l’Istituto “Impallomeni” diretto da Francesca Currò si è posizionato...

Milazzo, l’associazione La Fenice inaugura la nuova sede a Piazza Nastasi

Una nuova sede per l'Associazione Giovanile "La Fenice". Sarà inaugurata domenica 23 giugno a Piazza Nastasi, 30. I locali saranno condivisi assieme al circolo...