Ultimo aggiornamento
sabato, 20 Luglio 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Università di Messina, la neo rettrice Spatari inaugura l’anno accademico. Ospite il governatore Schifani: «Il Ponte significa sviluppo»

- Advertisement -

Si è tenuta nell’Aula Magna del Rettorato la Cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 2023-2024, il 476° dell’Università di Messina. Alla Cerimonia hanno preso parte numerosi Rettori di Università italiane e il governatore Renato Schifani

La giornata è poi entrata nel vivo con la relazione della Rettrice, Giovanna Spatari«La cerimonia di inaugurazione di quest’anno accademico, il primo del mio mandato da Rettrice, è certamente per me motivo di autentico orgoglio e grande emozione. Sono trascorsi solo poco più di due mesi dal mio insediamento e quindi vi parlerò di ciò che, con l’aiuto di tutte e di tutti, mi propongo di fare. L’essenza stessa del sentirsi parte di una comunità accademica risiede, a mio avviso, nella condivisione di valori universali che possano guidare, in ogni circostanza, le scelte programmatiche e le azioni di ciascuno di noi».

- Advertisement -

La Rettrice, durante il suo discorso, ha anche voluto dedicare un pensiero al professore Eugenio Guglielmino, Direttore del Dipartimento di Ingegneria, recentemente scomparso.

Il Presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, intervenuto alla cerimonia, nel corso dei suoi saluti istituzionali ha detto: “Quello di Messina è un ateneo, culla dell’alta formazione posta al centro del Mediterraneo e che vanta quasi 500 anni di storia in un contesto culturale di livello europeo. Con UniMe e con tutte le altre Università siciliane, la Regione sta lavorando per cogliere tutte le potenzialità della transizione ecologica e non solo. Dobbiamo agire di concerto, anche con l’ausilio della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane,  per sperimentare nuove iniziative di raccordo fra studio e lavoro utili ad arrestare la fuga dei nostri giovani dalla nostra bellissima Regione. A tal proposito è auspicabile l’avvio di un tavolo di lavoro permanente che possa trovare tutte le soluzioni possibili». Schifani ha sottolineato l’importanza del Ponte sullo Stretto ritenuto «fondamentale per la Sicilia, per i giovani e per il pieno sviluppo di una civiltà del mare di cui l’Ateneo messinese saprà certamente farsi garante». Il governatore si è assunto l’impegno «per un necessario rifacimento della rete stradale ed infrastrutturale propedeutico alla realizzazione del Ponte sullo Stretto».

Hanno, poi, preso la parola il rappresentante del Personale T.A., Nunzio Femminò e il rappresentante degli studenti, Aurelio Mirko Bringheli, a cui ha fatto seguito il professore Gaetano Silvestri, Presidente emerito della Corte costituzionale, il quale ha tenuto la Prolusione ai Corsi dal titolo ‘Cultura, merito ed eguaglianza nella Costituzione italiana’.

Nel corso dell’evento il Coro di Ateneo, diretto dai Maestri Giulio e Umberto Arena, ha eseguito alcuni intermezzi musicali. 

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Leggi anche

Milazzo, mancano le ambulanze medicalizzate: nove vigili urbani bloccati all’ospedale Fogliani

Il trattamento sanitario obbligatorio (Tso) di un'anziana disposto dal sindaco Pippo Midili diventa un'odissea. Da stamattina, intorno alle ore 9, un complessivo di nove...

Respiro internazionale e grande cucina, per la ripartenza dell’Hotel Metropole Taormina. Il nuovo chef è Pasquale Caliri

Inizia con una nuova proprietà la rinascita dell’Hotel Metropole Taormina, grazie all’acquisizione da parte di B.Zar Hotel&Co dell’iconico indirizzo nel cuore di Taormina, celebre...

E20Mylae24, al castello di Milazzo gran finale con Lello Analfino

La seconda serata dell’evento enogastronomico più grande della provincia di Messina, E20Mylae24, ha regalato ai partecipanti un’esperienza unica tra i sapori del vino Mamertino...