Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, tutti a tutelare Gigliopoli: ma chi difende la Fondazione Lucifero?

- Advertisement -

LA RIFLESSIONE. Riceviamo e pubblichiamo una lettera del nostro lettore Sebastiano Pistorio sulla gestione della Fondazione Lucifero e lo scontro con l’associazione il Giglio. 

Da diverso tempo si registrano con cadenza regolare, degli interventi altisonanti e per lo  più da gruppi di persone, che in verità non dovrebbero avere voce in capitolo, a difesa della associazione il Giglio descritta come vittima di presunte angherie da parte del CdA della Fondazione Lucifero.

- Advertisement -

La realtà è invece completamente diversa rispetto a questa narrazione che tende a mascherare una situazione anomala che vede l’Associazione Il Giglio, priva di qualsiasi copertura contrattuale, che occupa abusivamente i locali di proprietà dell’Ipab (Ente pubblico) dove organizza eventi a pagamento.
Gli introiti che la Associazione il Giglio realizza nel corso dell’anno financo nel periodo natalizio sono ovviamente sgravati dall’onere di fitto locali, perchè avvengono nel sito occupato che è di proprietà della Fondazione Luciifero e, inoltre, usufruiscono, sempre al di fuori di ogni parametro contrattuale, dei  benefici connessi all’utilizzo di una ospitalità che comprende la fruizione di corrente elettrica, gas, telefono e tributi locali.

Detto questo appare doveroso specificare che non è tanto la associazione il Giglio che va difesa, quanto la Fondazione Lucifero che, in realtà, è vittima di una prepotenza commessa da chi vuole esercitare una attività che vanta fini solidaristici ma che sostanzialmente  opera a fini anche economici.

In buona sostanza, da tempo, il CdA della Fondazione mentre cerca di portare alla normalità il rapporto con l’associazione Giglio viene preso di mira da una attività costituita da diverse gruppi di persone che si muovono all’unisono descrivendo chi si adopera per la legalità come il cattivo, mentre chi organizza eventi e festicciole appare come il buono.

La verità, che un giorno potrebbe anche essere processuale, è invece profondamente diversa e chi con grande disinvoltura afferma cattiverie e falsità dovrà ricredersi profondamente sulla bontà del suo operato.

Dott. Sebastiano Pistorio

Condividi su

Ultime notizie

2 Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Gianni
Gianni
1 mese fa

La prepotenza del Giglio che a tutti i costi pretende di dover gestire i servizi della Fondazione senza dover partecipare ad un bando pubblico è assurda e fuorilegge.
Non si capisce perché il Sindaco continua a proteggere questi abusivi .

Francesco
Francesco
1 mese fa
Reply to  Gianni

Non sarebbe opportuno fare nomi e cognomi anzichè mantenersi sempre sull’anonimato, evitare fumosità ma esporre fatti concreti?

Milazzo, a Palazzo d’Amico si discute di crisi climatica

Domani, sabato 24 Febbraio, alle ore 17.30, a Palazzo D’Amico si terrà il convegno «Crisi Climatica e lotte territoriali per la giustizia ambientale”. Durante...

Milazzo, hotel a 4 stelle e un auditorium da 1200 posti nell’area dei Molini Lo Presti

Hotel 4 stelle e ristorante, bar, caffetterie, bistrot, un incubatore d'imprese, in collaborazione con la Camera di Commercio di Messina. Ma anche un teatro/auditorium moderno...

Consulenti del Lavoro di Messina, si è insediato il nuovo Consiglio Provinciale guidato da Maurizio Adamo. I componenti

Si è insediato il 16 febbraio scorso il nuovo Consiglio Provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Messina, guidato da Maurizio Adamo per il...