Fondato da Gianfranco Cusumano

A Milazzo le strisce blu si pagano anche con il Telepass. Tutte le app da avere sullo smartphone per non prendere le multe

- Advertisement -

Non solo Mycicero e Easy Park ma anche Telepass e A-Tono. Saranno queste le app con cui si potrà pagare la sosta a pagamento nel comune di Milazzo a partire dal 1 dicembre. Il Comune ha affidato a queste società il servizio di pagamento della tariffa per la sosta dei veicoli nelle aree blu tramite applicazioni (app mobile), in regime di non esclusività, per la durata di un anno a decorrere dalla data di sottoscrizione della convenzione. Un’altra formula di pagamento sono i classici “gratta e sosta” che si potranno acquistare nei locali pubblici che hanno aderito all’iniziativa. Si pagherà in base alle zone (vedi schema in basso). Si va da 1 euro l’ora nelle zone centrali agli 80 centesimi nelle vie secondarie, fino ai 60 centesimi di Piazza XXV Aprile.

Dalla prossima settimana comincerà un’opera informativa a cura della polizia municipale che a tutti coloro che parcheggeranno sulle strisce blu ricorderanno che a decorrere da giovedì 1 dicembre gli stalli ritorneranno a pagamento. A gestirli sarà direttamente il Comune con l’apporto degli ausiliari del traffico e il coordinamento della Polizia Locale.

- Advertisement -

Gli stalli saranno 987, dei quali 798 a tariffa ordinaria e 189 a tariffa stagionale a Ponente.

I SETTORI E GLI ORARI. Il “centro urbano” avrà due settori, A e B, con sosta a pagamento dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 20.30 tutti i giorni, comprese domenica e festività.

ZONA A. Nelle aree più vicine al centro, indicate come zona A (piano Baele, Cumbo Borgia, via Calì, Cassisi, Cavour, Chinigò, piazza Caio Duilio, Marina Garibaldi sino a Santa Maria Maggiore, via Impallomeni, via Manzoni, piazza Mazzini, via dei Mille, via Regis, piazza della Repubblica, via Luigi Rizzo e via Umberto I), si pagherà un euro l’ora.

ZONA B. Nelle zone B (via Siro Brigiano, via San Giovanni, via La Rosa, via Madonna del Lume, via Ten. Minniti e via Giorgio Rizzo), il biglietto sarà ridotto e costerà 80 centesimi/ora.

ZONA C. Sempre il centro, individuato con la lettera C, sarà a pagamento (costo un euro) dalle 20.30 alle 24, tutti i giorni, compresi i festivi, ma solo nel periodo compreso tra il 15 giugno e il 15 settembre.

ZONA D. Riguarda la zona balneare (via Marinaio d’Italia, San Papino, Grotta Polifemo sino alla Tonnara, per 171 posti).
Infine, la tariffa agevolata che rappresenta una novità ed è prevista in piazza 25 Aprile dove saranno disponibili 170 stalli. Qui il costo orario è di 60 centesimi.

Condividi su

Ultime notizie

Al castello di Milazzo domenica c’è il Darwin Day

“Darwin Day” domenica prossima – 3 marzo - presso...

Movida a Milazzo, troppe persone nei locali: questura eleva sanzioni e sospende le licenze

Controlli amministrativi ad opera dei poliziotti del Commissariato di Milazzo hanno...

Il giornalista milazzese Fabio De Pasquale nominato portavoce del presidente della regione Schifani

Il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, ha nominato...
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Università di Messina, la neo rettrice Spatari inaugura l’anno accademico. Ospite il governatore Schifani: «Il Ponte significa sviluppo»

Si è tenuta nell’Aula Magna del Rettorato la Cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 2023-2024, il 476° dell’Università di Messina. Alla Cerimonia hanno preso parte numerosi Rettori di Università...

Milazzo, a Palazzo d’Amico si discute di crisi climatica

Domani, sabato 24 Febbraio, alle ore 17.30, a Palazzo D’Amico si terrà il convegno «Crisi Climatica e lotte territoriali per la giustizia ambientale”. Durante...

Anche Milazzo aveva l’Inquisizione. Andati in fumo i documenti che accusavano chi ne faceva parte

UN PO' DI STORIA. Era il 26 Marzo del  1782 quando il vicerè Caracciolo, in esecuzione del decreto  del 16 Marzo 1782 dl Re Ferdinando...