Fondato da Gianfranco Cusumano

A Palazzo D’Amico Convegno sui crediti d’imposta: tante opportunità ma anche “territorio” a rischio

- Advertisement -

Tantissimi i dottori commercialisti, gli avvocati e le imprese intervenuti al convegno sui crediti d’imposta, che è stato aperto a palazzo d’Amico da Salvatore Stifanelli, Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Barcellona.

I lavori sono stati introdotti da Giuseppe Verzera, Procuratore capo della Procura della Repubblica di Barcellona, il quale si è soffermato preliminarmente sulla importanza che il credito d’imposta ricopre per il raggiungimento degli obiettivi dello Stato indispensabili al rilancio dell’economia, specie del nostro territorio. Tuttavia, conclude il Procuratore, è triste dovere constatare che tali opportunità di crescita si trasformino in fattispecie penalmente rilevanti volte ad accedere fraudolentemente a dei vantaggi fiscali, come nel caso di crediti d’imposta inesistenti e non spettanti.

- Advertisement -

Giuseppe Saporita ha esaminato i crediti di imposta più rilevanti dal punto di vista agevolativo e degli adempimenti obbligatori. il professore Melo Martella ha evidenziato la rilevanza della distinzione tra crediti inesistenti e non spettanti tanto ai fini procedimentali che ai fini sanzionatori, posto che le imprese sono sovente esposti a dei rischi anche di natura penale.

Il Capitano Roberto Catalano, Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Milazzo, ha commentato gli effetti dell’utilizzo di crediti fiscali inesistenti o non spettanti nell’economia legale, evidenziando peraltro come queste indebite compensazioni producano un mancato gettito erariale e falsino la libera concorrenza nel mercato legale.

Emanuela Scali, Sostituto Procuratore della Repubblica presso la Procura di Barcellona, ha chiuso i lavori con una disanima dei profili penali delle indebite compensazioni di crediti di imposta, analizzando le due fattispecie penalmente rilevanti disciplinate dall’art. 10-quater del D.Lgs. 74/2000, anche attraverso l’esame dei requisiti soggettivo ed oggettivo, della soglia di rilevanza, delle eventuali cause di non punibilità e delle diverse conseguenze dal punto di vista processuale.

Numerose le domande pervenute ai relatori, tanto in sala quanto nel webinar trasmesso in diretta dalla ODP Servizi, a dimostrazione della attualità e delle criticità degli argomenti trattati.

Ha portato i saluti anche il Capo Ufficio Operazioni del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina Tenente colonnello Alessandro Freda.

Condividi su
Iscriviti al nuovo canale Whatsapp di Milazzo24.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ultime notizie

Milazzo, il salvataggio del raro uccello “Codaforcuta” sarà raccontato su Rete 4

Il salvataggio dell’uccello delle tempeste codaforcuta fatto dal tredicenne...

Milazzo, scuola elementare Sacro Cuore: corsa contro il tempo per riaprirla a settembre

Proseguono a pieno ritmo i lavori di ammodernamento della...

Milazzo, furto di gasolio nei rimorchiatori: licenziati otto marittimi. In corso sedici contestazioni disciplinari

STAI LEGGENDO MILAZZO 24. Otto licenziamenti e sedici contestazioni...

Alloggi popolari, il Comune di Milazzo stila la nuova graduatoria

L’Ufficio Patrimonio del Comune ha reso nota la graduatoria provvisoria per l’assegnazione in locazione semplice degli alloggi di edilizia popolare siti nel territorio milazzese,...

Sant’Opolo, la fonte scomparsa a Capo Milazzo

UN PO' DI STORIA. Fino alla fine degli anni ’60 un rivolo d’acqua sgorgava ancora da una  parete di roccia di contrada Manica: era la...

Milazzo, furto di gasolio nei rimorchiatori: licenziati otto marittimi. In corso sedici contestazioni disciplinari

STAI LEGGENDO MILAZZO 24. Otto licenziamenti e sedici contestazioni di addebito per motivi disciplinari ancora in itinere. Con la chiusura delle indagini da parte...