Ultimo aggiornamento
domenica, 21 Luglio 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, raddoppiato ad un milione di euro il finanziamento per il nuovo Centro per l’impiego a S. Pietro

- Advertisement -

Raddoppiate le risorse messe a disposizione dalla Regione al Comune di Milazzo per riqualificare l’ex scuola elementare di via Policastrelli, nella frazione San Pietro, dove nascerà il polo comprensoriale per l’occupazione. Rispetto all’iniziale previsione di 500 mila euro infatti, l’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro ha comunicato all’Amministrazione di palazzo dell’Aquila che saranno messe a disposizione risorse per poco più di un milione per il progetto di ristrutturazione del plesso destinato ad accogliere il Centro per l’impiego che interesserà tutto il comprensorio da Villafranca a Milazzo. Attualmente gli uffici regionali sono ospitati in locali non troppo grandi in via Tre Monti.

Nelle intenzioni dell’Assessorato regionale della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro c’è la volontà di implementare la funzionalità dell’ufficio per trasformarlo nel medio termine in un polo strategico per la crescita dell’occupazione. Con queste risorse il Comune avrà un duplice vantaggio: da un lato risparmierà i costi per la locazione dell’attuale immobile, che tra l’altro non è nelle migliori condizioni per accogliere il servizio, ma nello stesso tempo recupererà un bene del patrimonio comunale che da tempo era in stato di abbandono e che in passato addirittura era stato inserito nel patrimonio immobiliare da dismettere. Infatti grazie alle somme che saranno assegnate si potrà non solo ristrutturare i locali del piano terra, ma anche quelli del primo piano e mettere a disposizione della comunità un nuovo ufficio “chiavi in mano” posizionato a due passi dall’uscita di Grazia dell’asse viario. Il piano regionale prevedeva la possibilità di ristrutturare ogni singola sede dei Cpi (Centro per l’impiego) al fine di rendere le stesse funzionali e conformi alla normativa (abbattimento barriere architettoniche, miglioramento ai fini strutturali, adeguamento alle norme igienico-sanitarie) con un contributo onnicomprensivo. Milazzo avendo nel proprio patrimonio immobiliare dei beni rientranti in tale tipologia di intervento ha deciso di attivarsi.

- Advertisement -

In atto la scuola di San Pietro, in parte è occupata da associazioni che comunque – come assicurato dall’Amministrazione – troveranno altra sistemazione non appena partirà il cronoprogramma dei lavori.

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Leggi anche

Crisi idrica a Milazzo, provvedimento urgente per cercare acqua potabile in contrada Contura

Per fronteggiare la grave emergenza idrica che sta interessando tutto il territorio regionale, l’amministrazione comunale di Milazzo ha disposto di realizzare un nuovo pozzo...

San Filippo del Mela, entrano nel vivo i festeggiamenti della patrona Maria SS. del Carmelo. Stasera il concerto di Povia

Entrano nel vivo i festeggiamenti in onore a Maria SS. del Carmelo, patrona di San Filippo del Mela. Ieri si si è rinnovata l’antica...

Milazzo, Una targa per i 100 anni dello Stadio comunale. Scarica gratuitamente il libro di Massimo Tricamo con la storia dell’impianto

Alla presenza dell’assessore allo sport Antonio Nicosia e del presidente del consiglio comunale Alessandro Oliva è stata svelata la targa per commemorare il primo...