Ultimo aggiornamento
domenica, 21 Luglio 2024

Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, “Officina letteraria”: al tecnico Majorana si promuove la lettura

- Advertisement -

Al Tecnico Majorana di Milazzo si promuove la lettura con un’officina letteraria. L’istituto di via Tremonti ha aderito per il secondo anno consecutivo a #ioleggoperché, la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura.

La settimana compresa fra il 6 e il 10 novembre ha trasformato l’istituto mamertino in una speciale “Officina letteraria”, in cui numerosi autori, incontrando direttamente nelle aule le classi, quindi in un ambiente familiare agli alunni, hanno presentato i loro lavori letterari, attualmente distribuiti nelle librerie di tutta Italia, accendendo la sfera dei sentimenti e delle emozioni.

- Advertisement -

Un nuovo modo di promuovere la lettura a cui si affianca l’altra lodevole iniziativa, anch’essa alla sua seconda edizione al Majorana, della “Libreria a scuola”.

L’istituto, infatti, in collaborazione con la libreria “Mondadori bookstore di Milazzo, ha organizzato un contest grazie al quale, nell’atrio della scuola è stata allestita un’esposizione di libri e fumetti manga, presso cui i docenti, gli alunni, i genitori e tutto il personale della scuola hanno potuto prenotare l’acquisto di un libro per sé o per donarlo alla biblioteca scolastica.

“L’entusiasmo e la passione per la scrittura e la lettura degli autori ospitati in questi giorni – commenta il Dirigente scolastico, Bruno Lorenzo Castrovinci – hanno trovato esaudiente riflesso nella totale partecipazione dei ragazzi.” Tanti gli autori coinvolti per un caleidoscopio di emozioni e in particolare: Magdaluna con il suo romanzo “Il Cestino di Fragole, guarigione da un abuso; Antonino Genovese con il suo giallo noir “Il volo della civetta”, vincitore del concorso letterario “GialloLuna NeroNotte”; Desirè Bontempo con il suo romanzo “Con le mani legate e il rumore della mente”; Graziella Lovano e il suo romanzo “La laguna taceva” con cui traccia un ritratto personale e umano dell’ammiraglio Luigi Rizzo; Ivonne Agostino e il suo romanzo “Non esiste solo il nero”; Simone Italiano con il suo libro d’esordio “Il sole all’orizzonte”; Renato Candia e il suo “Romanzo e Film”; Guglielmo Maneri insieme a Fabio Milazzo con i saggi di approfondimento “Milazzo è fatta a scale; Milazzo 1943; Casematte; Campi volo e Cronache dal fronte.” 

In linea con gli appuntamenti nazionali di “Libriamoci” di promozione alla lettura, le attività nelle classi continueranno la prossima settimana attraverso incontri con autori, quali: Maria Luisa Simeone, Anna Bonacina, Federica Lauto e Gianluca Barbera.

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime notizie

Leggi anche

Guasto alla rete idrica del Tono, criticità nell’erogazione dell’acqua nel centro di Milazzo e al Capo

A causa di un improvviso guasto ad una tubazione della rete di distribuzione del Tono, potrebbero registrarsi oggi, venerdì 19 luglio, criticità nell'erogazione idrica...

Respiro internazionale e grande cucina, per la ripartenza dell’Hotel Metropole Taormina. Il nuovo chef è Pasquale Caliri

Inizia con una nuova proprietà la rinascita dell’Hotel Metropole Taormina, grazie all’acquisizione da parte di B.Zar Hotel&Co dell’iconico indirizzo nel cuore di Taormina, celebre...

Milazzo, 1924-2024  i cento anni  del velodromo “Nino Cumbo” che divenne campo di calcio

UN PO' DI STORIA. Nel Luglio di cento anni fa Milazzo inaugurava il suo primo vero impianto sportivo: un velodromo, anche se va ricordato...