Fondato da Gianfranco Cusumano

Milazzo, riattivate la fontana “abbandonata” nel porto di Milazzo

- Advertisement -

DILLO A MILAZZO 24. Mentre l’amministrazione comunale ridà nuova vita alle fontane cittadine, da quella di Piazza della Repubblica con inediti giochi di luci (CLICCA QUI) a quella di Piazza Caio Duilio, rimane tristemente abbandonata quella nel porto di Milazzo, nell’area di competenza dell’Autorità di sistema Portuale dello Stretto.

A segnalarlo il nostro lettore Matteo. La fontana per cinque anni – e fino a giugno 2022 – era stata adottata dalla Nettunia, società specializzata nella vigilanza antincendio che opera nell’area portuale, ma necessitava di importanti interventi di manutenzione straordinaria ed è rientrata nella disponibilità dell’ente messinese.

- Advertisement -

Per segnalazioni scrivete a redazione@milazzo24.it o su whatsapp al numero 3493958674

Condividi su

Ultime notizie

Al castello di Milazzo domenica c’è il Darwin Day

“Darwin Day” domenica prossima – 3 marzo - presso...

Movida a Milazzo, troppe persone nei locali: questura eleva sanzioni e sospende le licenze

Controlli amministrativi ad opera dei poliziotti del Commissariato di Milazzo hanno...
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

RisolleviAmo Saponara, troppi pignoramenti e criticità nell’amministrazione: dal decoro alla fibra

Ferma presa di posizione di  Natale Saponara, coordinatore del Gruppo RisolleviAmo Saponara, in riferimento agli accertamenti pervenuti a tantissimi cittadini da parte della LaBconsulenza,...

Milazzo avrà una statua dedicata alle gelsominaie della Piana. La maison Chanel nega il finanziamento

Milazzo avrà una statua in ricordo delle gelsominaie della Piana che raccoglievano le essenze che poi venivano inviate anche all'estero per realizzare i profumi...

Anche Milazzo aveva l’Inquisizione. Andati in fumo i documenti che accusavano chi ne faceva parte

UN PO' DI STORIA. Era il 26 Marzo del  1782 quando il vicerè Caracciolo, in esecuzione del decreto  del 16 Marzo 1782 dl Re Ferdinando...